Vocazione CMES

Vocazione CMES

Sig­nore cosa vuoi da me?

Dio ha un prog­etto per cias­cuno e poiché ogni umano è unico, riceve dal Sig­nore una vocazione cioè una chia­mata per una mis­sione speci­fica, esclu­siva ed intrasferibile.

La parola vocazione viene dal latino “voca­tio” che sig­nifica l’atto di chia­mare, ciò pre­sup­pone l’incontro di due lib­ertà: quella asso­luta di Dio che chiama e l’altra cioè la lib­ertà umana che ne risponde. Quindi, la riposta lib­era dell’uomo a questa chia­mata di Dio con­duce alla piena real­iz­zazione del sé.

Ciò che sostiene la vocazione, di qual­si­asi genere essa sia, è l’amore. Esso che deve pren­dere pos­sesso del cuore di chi esper­i­menta “la chia­mata” di appartenere soltanto a Dio, affinché la per­sona “scelta” ami con gen­erosità l’umanità intera, seguendo le orme divine, e appunto per­ché è stato chiam­ato dall’Amore e si è las­ci­ato evol­vere da esso renda dunque tes­ti­mo­ni­anza di quest’ espe­rienza ovunque.

Per fare un buon dis­cern­i­mento vocazionale nella vita reli­giosa il primo passo è per­tanto l’incontro vocazionale che ha come obi­et­tivo rius­cire ad avere un incon­tro per­son­ale con Dio, attra­verso cat­e­ch­esi, momenti di preghiera, silen­zio e accom­pa­g­na­mento personale.

Per essere un laico con­sacrato Carmeli­tano Mes­sag­gero dello Spir­ito Santo è nec­es­sario fre­quentare gli incon­tri men­sili di spir­i­tu­al­ità pro­mossi dalla Fra­ter­nità Sec­o­lare Carmeli­tani Mes­sag­geri dello Spir­ito Santo – FSCMES e attra­verso l’accompagnamento per­son­ale giun­gere al dis­cern­i­mento della volontà di Dio.

Se desideri appro­fondire di più e far dis­cern­i­mento su ciò che esper­i­menti nel cuore, mettiti in contatto con noi, indi­can­doci quale ramo vuoi conoscere meglio!