Novena allo Spirito Santo – 3º Giorno

Novena allo Spirito Santo – 3º Giorno

TERZO GIORNO

 

                IL DONO DEL DISCERNIMENTO DEGLI SPIRITI

O Dio, vieni a salvarmi.

R. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.       

 Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli.

Amen.   

Dal Vangelo secondo Matteo (1,18-25)

“Ecco come avvenne la nascita di Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo.  Giuseppe suo sposo, che era giusto e non voleva ripudiarla, decise di licenziarla in segreto.  Mentre però stava pensando a queste cose, ecco che gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo.  Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati».
Tutto questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta:  Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele, che significa Dio con noi.  Destatosi dal sonno, Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore e prese con sé la sua sposa,  la quale, senza che egli la conoscesse, partorì un figlio, che egli chiamò Gesù”.

 

BREVE RIFLESSIONE

 

Il dono del discernimento degli spiriti necessita, in primo luogo,  del discernimento naturale e deve essere in accordo con la dottrina della fede. Tale dono è considerato come protettore della vita carismatica, in quanto ci aiuta a discernere i doni carismatici e ce li fa riconoscere presenti non soltanto in momenti particolari di preghiera, ma nella vita quotidiana.          E’ necessario usare costantemente tale dono come parte integrante della vita di ogni cristiano, per essere sempre orientato e agire secondo le mozioni dello Spirito.

PREGHIAMO

 Vieni Spirito Santo,

 Illumina le nostre menti

e concedici la grazia del discernimento,

affinchè noi possiamo discernere con chiarezza

ciò che viene da Dio da ciò che viene dal nostro io,

dall’uomo e da ciò che viene dal maligno. Amen!

– Padre Nostro
– Ave Maria
– Gloria

 

Vieni, o Spirito creatore,
visita le nostre menti,
riempi della tua grazia
i cuori che hai creato.

O dolce consolatore,
dono del Padre altissimo,
acqua viva, fuoco, amore,
santo crisma dell’anima.

Dito della mano di Dio,
promesso dal Salvatore,
irradia i tuoi sette doni,
suscita in noi la parola.

Sii luce all’intelletto,
fiamma ardente nel cuore;
sana le nostre ferite
col balsamo del tuo amore.

Difendici dal nemico,
reca in dono la pace,
la tua guida invincibile
ci preservi dal male.

Luce d’eterna sapienza,
svelaci il grande mistero
di Dio Padre e del Figlio
uniti in un solo Amore.

Sia gloria a Dio Padre,
al Figlio, che è risorto dai morti
e allo Spirito Santo
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

Suore Carmelitane Messaggere dello Spirito Santo

Com. Contemplativa di Squillace

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *