NOVENA ALLA MADONNA DEL CARMINE – 9º GIORNO

NOVENA ALLA MADONNA DEL CARMINE – 9º GIORNO

NOVENA ALLA MADONNA DEL CARMINE – 9º GIORNO

Meditiamo e preghiamo inseme in questo nono della novena alla Madonna del Carmine:

 

“VITA MARIANA”

 

 

  • O Dio vieni a salvarmi!

R: Signore, vieni presto in mio aiuto!

  • Gloria al Padre e al Figlio e al Spirito Santo

R: Come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen!

 

 

ATO DI CONSACRAZIONE ALLA BEATA VERGINE DEL CARMINE

 

O Maria, Madre e decoro del Carmelo,

a te consacro oggi la mia vita, quale piccolo tributo di gratitudine

per le grazie che attraverso la tua intercessione ho ricevuto da Dio.

Tu guardi con particolare benevolenza

coloro che devotamente portano il tuo Scapolare:

ti supplico perciò di sostenere la mia fragilità con le tue virtù,

d’illuminare con la tua sapienza le tenebre della mia mente,

e di ridestare in me la fede, la speranza e la carità,

perchè possa ogni giorno crescere

nell’amore di Dio e nella devozione verso di te. 

Lo Scapolare richiami su di me lo sguardo tuo materno

e la tua protezione nella lotta quotidiana,

sì che possa restare fedele al Figlio tuo Gesù e a te,

evitando il peccato e imitando le tue virtù.

Desidero offrire a Dio, per le tue mani,

tutto il bene che mi riuscirà di compiere con la tua grazia;

la tua bontà mi ottenga il perdono dei peccati

e una più sicura fedeltà al Signore.

O Madre amabilissima, il tuo amore mi ottenga

che un giorno sia concesso a me di mutare il tuo Scapolare

con l’eterna veste nuziale e di abitare con te

e con i Santi del Carmelo nel regno beato del Figlio tuo

che vive e regna per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 

 

MEDITIAMO CON LA PAROLA DI DIO

 

LETTURA:      Dal Vangelo di Luca (1, 26 – 38)

26Al sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria.

28Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te».

29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo.

30L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio.

31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 3

34Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?».

35Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio.

36Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile:

37nulla è impossibile a Dio».

38Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

 

Spunti di riflessione:

“Ecce ancilla Domini”. Da ora e per sempre Maria è di Gesù. La volontà di Dio è la sua volontà e lei è stata fedele al Figlio, quale dolce madre, unita a Lui nel suo supremo sacrificio.

Assunta al cielo è divenuta mediatrice di tutte le grazie e si è immischiata con tutta la nostra vita spirituale, perché Madre amorosissima.

Queste verità sprona l’anima cristiana di voler vivere con Maria. Così facendo si comprende subito che nulla può far più piacere alla Madre che vederci compiere ciò che ci comanda il suo Figlio.

Ricordiamo che Nostra Signora è “l’Onnipotentia Supplex” l’Onnipotente supplicante, e quindi possiamo ricorrere a lei in ogni necessità  e che tutti i suoi meriti sono a causa di Gesù, ossia, dal fatto ch’è Madre del Signore e amando lei, amiamo Gesù.

 

LITANIA ALLA MADONNA DEL CARMINE

(PER OGNI GIORNO)

 

PREGHIAMO

Ai vostri piedi, pieni di fiducia e di illuminato amore, noi, vi offriamo, o

Madre Santissima e Madonna del Carmelo, questa novena. Attraverso di

essa, abbiamo cercato di disporci a celebrare devotamente vostra festa, che

commemora il dono del vostro benedetto Scapolare al nostro santo Ordine.

Se durante questi novi giorni abbiamo fatto qualcosa che ti è stata gradita,

lo voglia ricevere benignamente. Per quanto riguarda le negligenze e le

mancanze, perdonateci con la tua clemenza di Madre, perché vedi che

sono state  le conseguenza della nostra fragilità. Oh Madre del Carmelo,

benedetta sei tu per tutte le finezze del vostro amore! Accetta la rinnovata

consacrazione di tutto il nostro essere ed in modo speciale, del nostro cuore,

il quale vi offriamo attraverso il Cuore di vostro Figlio, in unione con gli

ossequi che il Carmelo e tutta la Santa Chiesa vi tributa in questi giorni, e

fate che, così come qua in terra celebriamo le vostre misericordie,

così le potremo celebrare perpetuamente in Cielo, oh Madre, oh Regina, oh

Speranza di tutti i carmelitani. Amen.

 

“Maria, mediatrice del Santo Scapolare, prega per noi.”
(invocazione di San Giovanni Paolo II)

 

 
SUORE CARMELITANE MESSAGGERE DELLO SPIRITO SANTO
COMUNITÀ CONTEMPLATIVA – SQUILLACE

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *